Primo studio degli impatti sulla psiche delle misure di restrizione! Abbiamo bisogno di voi!

Primo studio degli impatti sulla psiche delle misure di restrizione! Abbiamo bisogno di voi!

L’epidemia di Covid19 e le attuali misure di restrizione dette “lockdown” imposte per limitare i contagi, possono avere un impatto sulla sintomatologia depressiva, ansiosa, ossessivo-compulsiva e post-traumatica nella popolazione generale.

Recentemente è stato dimostrato che gli operatori sanitari coinvolti nella pandemia COVID-19 a Whuan e nella provincia di Hubei sono esposti a livelli elevati di eventi stressanti o traumatici e con un importante impatto negativo salute mentale, tra cui sintomi post-traumatici, depressione, ansia e insonnia.

Ad oggi, non sono noti i tassi di incidenza delle manifestazioni psicopatologiche nella popolazione generale italiana, né i loro principali fattori di rischio nel contesto dell’attuale emergenza sanitaria.

A tal fine, l’Università degli Studi dell’Aquila e Territori Aperti (Centro di documentazione, formazione e ricerca per la ricostruzione e la ripresa dei territori colpiti da calamità), in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, sta conducendo uno studio per valutare gli effetti psicologici dell’emergenza COVID-19 attraverso la somministrazione del questionario accessibile anche tramite smartphone al link:

https://forms.gle/9uYLykzGn9bWwRf58

Invitiamo tutti a compilare il questionario e a inoltrare l’informazione a quante più persone possibili.

Il vostro aiuto è determinante per raggiungere quante più persone possibili e avere dati sufficienti per contrastare l’insorgere di una nuova emergenza!

Grazie per la collaborazione.

Cosa ne pensi di questo contenuto?
[Totale: 3 Medio: 4.3]