HACK@EO L’Aquila 2021 – City Sustainability Indices for Citizens

HACK@EO L’Aquila 2021 – City Sustainability Indices for Citizens

GREAT NEWS, grazie al supporto di ESA, l’ammontare dei premi per l’hackathon è aumentata e siamo riusciti a predisporre un premio per i primi tre classificati a ciascuna delle tre challenge e alla gara finale. Maggiori informazioni al link https://hackat.it/hackat-eo-laquila-2021/
Le iscrizioni sono aperte fino al 30 aprile 2021!

In occasione della ricorrenza del 6 aprile, 12esimo anno dal sisma del 2009, il ProgettoTerritori Aperti e Open Search Tech in collaborazione con ESA (European Space Agency)AIxIA e GMatics  lanciano una sfida nazionale (HACK@EO L’Aquila 2021) ai cittadini, i tecnici e i giovani per delineare il futuro di una ricostruzione sostenibile capace di promuovere il benessere sociale. 

HACK@EO L’Aquila 2021 si compone di tre challenges che hanno come obiettivo la valutazione della qualità dell’aria, la walkability delle strade e l’accessibilità ai servizi. I risultati delle tre challenges saranno alla base di un’ultima sfida dove i partecipanti, dopo aver definito un indicatore finale di benessere sociale, si contenderanno il titolo creando un’ interfaccia comunicativa e di utilità per le istituzioni e i cittadini.

Le tre sfide si basano sull’ analisi dei dati satellitari forniti dall’ European Space Agency (ESA), dai dati dal CETEMPS e dati GIS rielaborati dal team di Territori Aperti. Questi dati verranno contrapposti rispettivamente agli indicatori noti della qualità dell’aria, la ricognizione soggettiva e oggettiva della walkability e della accessibilità ai servizi effettuata da 30 volontari della popolazione Aquilana. L’ambiente di sviluppo è messo a disposizione da Territori Aperti sulla piattaforma D4Science del CNR.

Le sfide verranno valutate mediante misure analitiche, mentre sarà compito di una giuria selezionata valutare l’elaborato finale considerandone gli aspetti tecnici, funzionali e di comunicazione. 

Per concorrere, i partecipanti dovranno formare un team in grado di garantire parità di genere ed essere capace di bilanciare le competenze tecnico-comunicative. Infatti, ogni team dovrà essere composto da un minimo di 4 a un massimo di 6 esperti, laureati o laureandi in materie STEM e materie umanistiche (A) (per materie umanistiche si intende qualsiasi materia non STEM, ad esempio: economia, lettere, architettura, urbanistica, etc…), con almeno due donne e due esperti in materie umanistiche. L’ hackathon è aperto a tutti, studenti universitari e non ed è internazionale con l’unico vincolo che la comunicazione dei risultati venga effettuata in lingua italiana. 

Partecipare ad HACK@EO L’Aquila 2021 permetterà ai partecipanti di:

  • Vincere i premi messi in palio per le varie gare, composti da somme in denaro e da opportunità formative. In particolare i premi corrispondono a: 1500 euro per le singole challenge e 2000 euro per la gara finale
  • Accedere alle opportunità di lavoro degli sponsor dell’evento
  • Sviluppare nuove competenze e consapevolezza relative all’analisi dei dati satellitari
  • Contribuire insieme al team a raggiungere gli SDG delle Nazioni Unite
  • Per gli studenti dei corsi di studio in Informatica e in Data Science Applicata dell’Università degli Studi dell’Aquila di maturare fino a 4 CFU di tipologia F

Le iscrizioni sono aperte dal 6 aprile al 30 aprile a questo link: https://hackat.it/hackat-eo-laquila-2021/

L’hackathon si articola in quattro gare, tra il 1 maggio e il 1 luglio. L’evento finale e relativa premiazione avverrà (situazione sanitaria permettendo) in presenza il 9 luglio.

Di seguito è possibile scaricare i documenti informativi in italiano ed inglese:

Hack@EO L'Aquila presentazione ITA (58 download) Hack@EO L'Aquila presentation ENG (40 download)

A questo link è possibile vedere la registrazione del Webinar di presentazione dell’hackathon: https://www.youtube.com/watch?v=8wOYbZ_LrgQ

HACK@EO L’Aquila 2021 è organizzato da:

Con la partecipazione di:

Comune dell’Aquila

Fondo Territori Lavoro e Conoscenza CGIL CISL e UIL

Cosa ne pensi di questo contenuto?
[Totale: 0 Medio: 0]